Collane editoriali e titoli

Fantastylos

Poesia

Vento in quota / Sofia Cossard. - Aosta : Stylos , copyr. 2002. - 139 p. ; ill. ; 20 cm. - (Fantastylos ; 5. Poesia ; 1).
ISBN 88-87775-15-X
I. Titolo.
851.9 (ed. 11 rid. it.).
Euro 10,00 (i.i.)

 

 

 

 


 

 

 


Vi arriva il poeta
e poi torna alla luce con i suoi canti
e li disperde

 

Di questa poesia
mi resta
quel nulla
d’inesauribile segreto

 

I celebri versi de Il Porto Sepolto di Giuseppe Ungaretti bene introducono nel clima iniziatico, autenticamente ermetico, e di religiosità misterica che permea le poesie di Sofia Cossard. Sono testi “scabri ed essenziali”, squarciati da improvvise epifanie di volti, luoghi e oggetti che assumono un valore simbolico di personalissima testimonianza esistenziale, tradendo, nelle durezze e nelle asperità di certi suoni e certe immagini, una sensibilità poetica in continuo travaglio e mai pacificata.

Come le diverse nuvole, che scandiscono le sezioni della raccolta, le poesie di Sofia Cossard assumono forme, proprietà e colori capaci di accordarsi con le diverse aspettative ed emozioni dei lettori, aprendo infinite chiavi di lettura capaci di suggerire sogni, segreti e risposte ed invitando ad immergersi nella profondità dell’essere e della poesia.

Daniela senza luna / Federico Gregotti ; nota critica di Tiziano Salari. - Aosta : Stylos , copyr. 2003. - 200 p. ; 20 cm. - (Fantastylos ; 8. Poesia ; 2).
ISBN 88-87775-19-2
I. SALARI, Tiziano.
II. Titolo.
851.9 (ed. 11 rid. it.).
Euro 15,00 (i.i.) 

 

 


 

 


 

«La riflessione poetica di Federico Gregotti muove dalla necessità non di elaborare il lutto per la morte di [Daniela], quanto di ricreare uno spazio, attraverso la scrittura, per renderne inalienabile la presenza: trasformarla in un ricordo interminabile e in una fonte di poesia. La vita, in tutte le sue manifestazioni, ha nel suo centro questo buco nero, che non può avere alcun risarcimento se non quello di essere detto, per cui anche la rievocazione di altri paesaggi (…) porta impressi i segni del presagio di sventura. (…) La morte di Daniela rappresenta per il poeta la fine delle illusioni giovanili, come per Leopardi la morte di Silvia, che addita una “tomba ignuda” al posto del futuro sognato insieme.»

Tiziano Salari

I colori dell’acqua / Umberto Druschovic ; presentazione di Mariapia Bonanate. - Aosta : Stylos , copyr. 2003. - 109 p. ; 20 cm. - (Fantastylos ; 10. Poesia ; 3).
ISBN 88-87775-22-2
I. BONANATE, Mariapia.
II. Titolo.
851.9 (ed. 11 rid. it.).

Euro 10,00 (i.i.)

 

 

 

 

 

 


«La vita che ti entra dentro, nel cuore e nella mente, nelle vene attraverso i colori. Colori delle stagioni, di un tempo concluso e di un tempo che si annuncia, colori di un viso e di una voce, di un suono, di un profilo di mondo. Colori che raccontano memorie e attese, suscitano domande, regalano gioie e dilatano angosce. Sono “i colori dell’acqua”, protagonisti delle poesie di Umberto Druschovic, istantanee di una realtà quotidiana che, grazie alla forza evocatrice della parola che scalpella le immagini, ci avvolge con struggente malinconia. L’autore costruisce un microcosmo di sensazioni che scendono con passi lenti nel profondo dell’anima, suscitando echi dimenticate e ricognizioni rinviate, illuminando con una luce soffusa gli angoli nascosti del nostro vagare inquieto ai confini fra il finito e l’infinito.»

Mariapia Bonanate

Recita natalizia : versi liberi, qualche rima e alcune poesie, forse / Gianni Barbieri ; illustrazioni di Gianluca Naccarato ; chine di Debora Naccarato. - Aosta : Stylos , copyr. 2004. - 116 p. : ill. ; 20 cm. - (Fantastylos ; 12. Poesia ; 4).
ISBN 88-87775-27-3
I. NACCARATO, Gianluca.
II. NACCARATO, Debora.

III. Titolo.
851.9 (ed. 11 rid. it.).
Euro 10,00 (i.i.)

 

 

 


Questa raccolta di rime, versi, assonanze, giochi di parole – che ho il pudore di non chiamare poesie – era destinata solo alla circolazione tra parenti e amici, un regalo neanche tanto originale, una strenna natalizia, scopo già evidente fin dal titolo e dall’illustrazione di copertina.

Ma poi l’Editore mi ha detto: «Ma perché vuoi far soffrire solo loro?». E così mi ha convinto a far circolare la plaquette anche fra i sei, sette masochisti acquirenti che vorranno rendere ancora più tristi le loro festività.

Magares / Sebastiano Angelini ; presentazione di Elena Meynet. - Aosta : Stylos , copyr. 2005. - 236 p. ; 20 cm, 1 CD. - (Fantastylos ; 14. Poesia ; 5). Testi anche in francese e in inglese.
ISBN 88-87775-36-2
I. MEYNET, Elena.
II. Titolo.

851.9 (ed. 11 rid. it.).
Euro 20,00 (i.i.)

 

 

 

 

 


«Fin dalla lettura delle prime strofe di questa poderosa silloge poetica si è attratti, quasi ammaliati dal ritmo cadenzato e dalla rima volutamente, sapientemente ricercata dei versi. Gli echi degli antichi cantori medievali e degli scanzonati poeti dialettali affiorano prepotentemente in questi testi che risentono anche dell’influsso dei maggiori cantautori contemporanei, a rimarcare un legame genuino, quasi viscerale, dell’autore con la musica ed il canto. Già, perché quelle che ci propone Sebastiano Angelici, più che liriche, classicamente intese, ci appaiono come delle riflessioni – spesso amare o irriverenti o ironiche – a voce alta, o delle illuminazioni improvvise, quasi deliranti, o ancora degli squarci di intensa e straripante passione.»

Elena Meynet

Sussurri / Flavia Colli ; presentazione di Maria Vittoria Mendola ; fotografie di Paolo Palmeri. - Aosta : Stylos , copyr. 2006. - 179 p. : ill. ; 20 cm. - (Fantastylos ; 15. Poesia ; 6).

ISBN 88-87775-41-9
I. MENDOLA, Maria Vittoria.

II. PALMERI, Paolo.

III. Titolo.

851.9 (ed. 11 rid. it.).
Euro 15,00 (i.i.)

 

 

 

 


«Questa silloge poetica, Sussurri, (…) raccoglie i versi sgorgati da un animo puro e sensibile lungo l’arco di un’intera esistenza. L’autrice, infatti, donna elegante, di misurata femminilità, dotata di garbo, discrezione e riserbo, si è cimentata, fin dalla giovinezza, con la nobile arte delle Muse: con la sua penna delicata è riuscita ad esprimere e ad imprimere sulla pagina, in modo intenso ed avvolgente, il suo intimo più profondo, giungendo ad esiti sorprendenti che non potranno non ammaliare dolcemente l’appassionato cultore del genere poetico. (…)

Scorrendo questi componimenti, non si può non soffermarsi sui messaggi di luce e di speranza, mai disancorati (…) dal vissuto quotidiano, che traspaiono soprattutto attraverso quei “silenzi” privilegiati, capaci di svegliare i pensieri e rielaborare le sensazioni per condurre ad adorare il Creatore, Padre amorevole ed artefice di una “Natura benefica”, più volte descritta come essenza pacificante.»

Maria Vittoria Mendola

Imparare a vivere / Rosella Ricciardi. - Aosta : Stylos , copyr. 2014. - 273 p. : ill. ; 20 cm. - (Fantastylos ; 20. Poesia ; 7).

ISBN 978-87775-62-4

I. Titolo.

851,92 (ed. 14).

Euro 18,00 (i.i.)

 

 

 

 

 

 

«Scrivere è una forma sofisticata di silenzio»: in questo verso, con cui si apre e si chiude una delle liriche più significative di questa silloge, è sintetizzata l’essenza della poetica di Rosella Ricciardi, un’autrice che, per sua esplicita ammissione, ha scelto di denudarsi ed esporsi al pubblico giudizio e alla critica trasponendo sulla pagina il suo intimo più profondo, i desideri, le passioni, gli amori, le illusioni, le delusioni, i tradimenti, le ferite impresse a fuoco sulla pelle dell’anima. Quell’anima che Rosella Ricciardi ha consapevolmente deciso di tagliare a brandelli, assistendo alla sua metamorfosi, alla sua progressiva maturazione, da crisalide a farfalla, raggiunta a costo di scompaginare schemi cristallizzati e vetusti, retaggio dell’educazione familiare ricevuta, totalmente inadatti al tempo, all’esperienza e a quello che, come donna, intimamente desidera essere. Una donna che Rosella Ricciardi ha caparbiamente cambiato, “imparando a vivere”, ascoltandola, facendole concessioni prima impensabili, mettendola prima degli altri senza sentirsi in colpa per quello che alla fine tutti dovrebbero possedere: un sano egoismo. Perché, in fondo, «Scrivere è una forma sofisticata di silenzio, / il silenzio di chi è solo con se stesso».